mercoledì 16 ottobre 2013

VENEZUELA - CANAIMA E IL SALTO ANGEL


 
Le vaste distese selvagge della Guayana sono l’asso nella manica del Venezuela o per dire correttamente Repubblica Bolivariana del Venezuela. Un paradiso di una bellezza spettacolare  che comprende foresta pluviale, ondulati altopiani ricoperti dalla savana e montagne piatte , chiamate dai venezuelani Tepuis. La Guayana ospita un gran numero di attrattive principali del Venezuela tra cui la cascata più alta del mondo: il Salto Angel. Nessun viaggio in Venezuela e’ degno di questo nome senza una escursione  in questa regione.
 
La Guayana occupa la parte sud orientale del paese, nonostante il suo territorio sia pari alla metà della totale superficie e’ abitata solo dal 6% della popolazione venezuelana .
La maggior parte dei nativi di questo paese vive qui.
E’ difficile rendere giustizia a parole alla straordinaria bellezza naturale di questa regione . Un volo di solo 40 minuti a bordo di un piccolo Cesna sopra il Parque National de Canaima , sarà un’esperienza inimmaginabile, così come il trekking che porta al Mirador del Salto Angel.
 
Nel vasto parque National de Canaima sono comprese  molte delle destinazioni di maggior interesse del Venezuela .
Si tratta di una vasta zona  caratterizzata da meraviglie naturali quali cascate , fiumi , foresta pluviale e imponenti tepuis ( montagne piatte) che si innalzano dalla giungla spesso avvolti da una fitta nebbia.
Il parco compare quasi in tutti gli itinerari turistici  in quanto all’interno dei suoi confini si trova il Salto Angel, ma con ogni probabilità a nostro parere , vale la pena spingersi fin qui anche solo per ammirare  le sue meraviglie meno conosciute come  le gole delle montagne che si aprono all’improvviso , le piccole cascate nascoste nella vegetazione o semplicemente  per ammirare  i colori che assumono le acque dei fiumi  a ridosso della giungla.
 
Il centro abitato piu’ vicino al Salto Angel e’ Canaima , un remoto villaggio indigeno dove hanno inizio tutte le escursioni in barca . Pur fungendo da base di partenza Canaima e’ uno splendido posto di per se.  Siamo rimasti infatti estasiati davanti alla serie di cascate che fanno da sfondo alla cittadina dall’altro lato della sua vasta laguna.
 
La laguna di Canaima e’ infatti una distesa di acqua blu circondata da una spiaggia orlata di palme con una serie di sette spettacolari cascate e una serie di tepuis che si innalzano sul fondo.
Il vasto e irregolare Campamento Canaima , dove abbiamo alloggiato noi, sorge sulla parte occidentale della laguna e vanta la miglior spiaggia per nuotare e il miglior panorama per scattare fotografie .
 
Un fenomeno curioso che abbiamo notato al calare del sole era la quantità di schiuma bianca che riempiva le acque della laguna, una schiuma che a prima vista poteva sembrare una forma di inquinamento . La cosa che ci ha sorpreso e fatto ricrede dopo che molti bambini si tuffavano dentro a questa schiuma e se la spalmavano sul viso, come se volessero lavarsi. Abbiamo poi saputo dalla guida che tale schiuma si forma all’alba e al tramonto a causa del forte impatto dell’acqua delle cascate con la roccia, questo processo a contatto con la luce del sole crea questa schiuma bianca che a tutti gli effetti e’ una sorta di sapone naturale, quindi tutt’altro che inquinante ma anzi con effetti terapeutici.
 
E’ possibile raggiungere il Salto Angel sia in aereo che in barca . Per esplorare il parco è necessario appoggiarsi ad un tour organizzato . Molte Agenzie  a Canaima propongono escursioni di ogni tipo e per ogni esigenza. L’escursione più comune e a nostro avviso perfetta per poter ammirare tutte le attrattive principali e’ quella di 3 giorni e due notti. Nell’escursione e’ compreso il vitto , l’alloggio, la visita al Salto Angel e al Salto Sapo, una cascata minore ma non meno suggestiva .Si arriva a Canaima a bordo di piccoli aerei da 20 posti  per poi proseguire nei giorni successivi in barca per raggiungere gli altri luoghi di interesse. Vi e’ anche la possibilità di effettuare l’escursione in una sola giornata a bordo di un aereo che sorvola il Salto Angel , ma ve la sconsigliamo , per due motivi : troppo veloce e vi perdereste la parte più interessante delle cascate che si può ammirare solo in barca e camminando .
 
Quasi tutti i pacchetti come il nostro comprendevano la visita il primo giorno al Salto Sapo la cascata più famosa nella zona di Canaima  che si raggiunge con un viaggio in barca di 15 minuti e una camminata suggestiva proprio all’interno della cascata. E’ un’escursione particolarmente insolita perchè si può camminare  dentro la cortina d’acqua della cascata stessa. Mai visto nulla di simile e se la si effettua durante la stagione delle piogge (da maggio a settembre) la portata dell’acqua è talmente grande che a stento si riesce a respirare , oltre che ritrovarsi completamente bagnati dalla testa ai piedi.
 
Vi sconsigliamo di portare con voi la macchina fotografica e se ne avete la possibilità portatevi solo un cellulare ben protetto per poter immortalare questo momento. La camminata è consigliabile farla rigorosamente in costume e in calzini per evitare di scivolare sulla roccia bagnata. Un ‘esperienza unica e da non perdere !!!!!
 
I restanti due giorni sono dedicati al Salto Angel . Dal villaggio di Canaima ci si imbarca su delle piccole canoe a motore  che risalgono il rio Churun. Il viaggio dura mezza giornata ed e’ spettacolare , si attraversano molte rapide che nella stagione delle piogge sono ancora più maestose, si risale poi il fiume contornato da alte montagne e fitta vegetazione fino ad arrivare all’isla Ratoncito  ai piedi del Salto Angel.
 
Qui con una camminata in salita di circa 2 ore si raggiunge il Mirador Laime un affioramento roccioso situato proprio di fronte  della cascata più alta del mondo .
 
Il Salto Angel ( con un altezza di  979 metri  e un salto principale di 807 metri, 16 volte quello delle cascate del Niagara) e’ la cascata  più alta del mondo . Solitamente dopo la discesa si passa la notte all’isla Ratoncito in spartani ma suggestivi accampamenti, dotati di amache e docce .
 
Anche se molti turisti preferiscono rientrare per la notte al villaggio di Canaima, noi consigliamo vivamente di fermarvi qui per la notte, sia per godervi in pieno un pernottamento in amaca , ascoltando i rumori della foresta sia per poter ammirare all’alba lo spettacolo del Salto Angel proprio di fronte all’accampamento.
 
Cosa aggiungere, se non consigliarvi una visita qui, preferibilmente durante la stagione delle piogge, non rimarrete delusi , anzi ve ne andrete con la consapevolezza di aver vissuto un esperienza impareggiabile !!!!
 
Foto e video: Viaggiatori on the road

Nessun commento:

Posta un commento